GOGOL. RITRATTO DI UN GENIO MISTERIOSO

Rinnegato e santo, ammiratore della bellezza femminile e uomo pio, non avendo conosciuto la felicità della famiglia, sapeva ridere attraverso le lacrime e piangere dalle risate.
Ma chi è in realtà l’autore del mistico “Vii” o addirittura delle “anime morte”?
Rimase durante la sua vita e rimane fino ad oggi, molti anni dopo la sua morte, un enigma irrisolto.
“Deve leggermi le preghiere più di chiunque altro”, scrisse nelle sue memorie, “perché il mio destino è più terribile del destino di chiunque.
Qual è questo terribile destino, quale peccato avrebbe potuto commettere, qual è il ritratto di questo misterioso genio.
“Sarei un mistero per tutti, nessuno avrà risolto completamente i miei segreti”.
N.V. GOGOL
Il film è una finzione che, basata su fatti e documenti storici, ripercorre tutti i grandi momenti della vita del famoso scrittore russo Nikolay Vacilievich GOGOL.
Fino ad oggi rimangono varie voci sulla misteriosa morte dello scrittore: fu sepolto vivo, il suo cranio sarebbe scomparso dalla sua tomba …
Mentre erano vivi alcuni credevano che GOGOL fosse il diavolo incarnato, un uomo malato di mente, sospettato di necrofilia, altri lo consideravano un uomo santo e pio.
Il film svela le diverse fasi della vita dello scrittore, passando attraverso luoghi storici come Mosca, San Pietroburgo, Roma, Venezia e il suo pellegrinaggio in Terra Santa.